HOME > AGENDA

CONTRO IL NON PROFIT? CITTADINANZA ATTIVA E QUALITA’ DELLA DEMOCRAZIA

pubblicato il 19 settembre 2014

Centro culturale Paolino d’Aquileia, via Treppo 5/b UDINE - venerdì 19 settembre 2014 dalle 17 alle 20.30

IL GRUPPO CONSILIARE PD E IL PARTITO DEMOCRATICO DEL FVG 
invitano amministratori locali, associazioni di volontariato, sindacati, operatori delle cooperative, dei servizi pubblici e del terzo settore ad un confronto sul tema:
 
CONTRO IL NON PROFIT?
CITTADINANZA ATTIVA E QUALITA’ DELLA DEMOCRAZIA
Centro culturale Paolino d’Aquileia via Treppo 5/b Udine
venerdì 19 settembre 2014 dalle 17 alle 20.30

Negli ultimi anni è notevolmente aumentata, in Italia, l'attenzione per il fenomeno dell'attivismo civico. D'altra parte, processi in corso - come ad esempio la riforma del welfare, la liberalizzazione dei servizi, il federalismo - attribuiscono crescenti responsabilità a questo mondo fatto di cittadini impegnati nella dimensione quotidiana della vita pubblica per la tutela dei diritti e per la cura e lo sviluppo dei beni comuni. A questa nuova attenzione e a queste nuove responsabilità, però, non corrisponde a tutt'oggi un adeguato sistema di conoscenze e di strumenti.

Introduce: Antonella Grim, segretaria regionale PD 
CITTADINANZA ATTIVA E QUALITA’ DELLA DEMOCRAZIA

Coordinano: Silvana Cremaschi, consigliera regionale PD, Franco Codega, presidente della VI commissione consiliare

Relatore: Giovanni Moro “dal non profit alla cittadinanza attiva” 

Discutono con lui: Franco Bagnarol, presidente nazionale del MOVI “la proposta di legge sul terzo settore” e Carlo Beraldo, direttore IRSSeS “valorizzare la partecipazione per non ridurre i diritti in voucher”

ESPERIENZE DI CITTADINANZA ATTIVA
Sono stati invitati a portare le loro esperienze soggetti che operano a vario titolo nel terzo settore: cooperative, associazioni di volontariato e di tutela dei consumatori, amministratori comunali, operatori socio sanitari e del mondo universitario, organizzazioni sindacali. Tutti condividono l’impegno per la tutela dei diritti e per la cura e lo sviluppo dei beni comuni.

Conclude: Antonella Grim 

Giovanni Moro è un sociologo politico e si occupa di temi connessi alla cittadinanza. E’ presidente di FONDACA, un think-tank europeo con sede in Roma. Insegna sociologia politica nelle università di Roma Tre e Gregoriana. E’ stato segretario generale di Cittadinanzattiva e ne ha fondato la rete di politica europea Active Citizenship Network. Tra le sue pubblicazioni: Azione civica (2005), La società civile tra eredità e sfide. Rapporto sull’Italia del Civil Society Index (2008), Cittadini in Europa (2009), Cittadinanza attiva e qualità della democrazia (2013), Contro il non profit (2014).