HOME > DOCUMENTI

Disposizioni per la modernizzazione, la crescita e lo sviluppo sostenibile verso una nuova economia del Friuli Venezia Giulia (SviluppoImpresa)

pubblicato il 01 marzo 2021


Lo scorso 5 febbraio il Consiglio regionale del FVG ha approvato, all’unanimità, la legge regionale 3/2021 “Disposizioni per la modernizzazione, la crescita e lo sviluppo sostenibile verso una nuova economia del Friuli Venezia Giulia (SviluppoImpresa)”. Il voto unanime del Consiglio è giunto alla fine di un lungo percorso di discussione di merito della legge: da parte del Partito Democratico alcune proposte, riteniamo qualificate, sono state positivamente accolte e ora fanno parte integrante del testo legislativo.
  • 1)     Perseguimento della sicurezza dei luoghi e nei luoghi di lavoro, finalità ora espressamente prevista dall’articolo 2, comma 2, lettera i) della legge e declinata puntualmente nell’articolo 6 della LR 2/2012, così come sostituito dall’articolo 47, laddove fra le priorità per l’accesso a finanziamenti in condizioni agevolate, oltre ai progetti di imprenditoria giovanile e femminile, sono ora aggiunti gli investimenti che incrementano appunto la sicurezza dei luoghi di lavoro;
  • 2)     Inserimento delle attività artigianali di servizio, oltre a quelle commerciali, fra le attività che l’Amministrazione regionale sostiene e che ne promuove l’insediamento e il consolidamento nei centri cittadini a rischio di indebolimento socio-economico, caratterizzati dalla presenza di spazi commerciali rimasti inutilizzati in assenza di attività economiche esercitate negli stessi (articoli 7, 8 e 9 della legge);
  • 3)     Inserimento delle attività di marketing del distretto del commercio, compresa l’animazione urbana, fra i contributi concessi dall’Amministrazione regionale a favore dei Comuni nell’ambito degli incentivi ai progetti in cui si prevede e si programma l’attuazione di interventi di infrastrutturazione urbana da parte di soggetti pubblici (articolo 13);
  • 4)     Previsione di un contributo a Friuli Innovazione, sede di Amaro, per la realizzazione di un progetto finalizzato al sostegno delle Alpine Technologies (articolo 22, comma 2);
  • 5)     Inserimento nell’ordinamento regionale (prima Regione in Italia) dei KIBS, acronimo di “Knowleged Intensive Business Service”: sono imprese che forniscono ad altre imprese o organizzazioni, servizi terziari avanzati svolgendo attività di raccolta, analisi, generazione e distribuzione di conoscenze avanzate nei settori di frontiera della ricerca. Stimolare con adeguato sostegno finanziario lo sviluppo di queste realtà porta a un accrescimento della competitività di tutto il sistema regionale, secondo i dati che provengono da realtà economicamente più sviluppate e più al passo con i tempi (articolo 23);
  • 6)     Per gli Alberghi diffusi, si specifica che l’Amministrazione regionale può riservare quote degli stanziamenti previsti dalla LR 21/2016 per finanziare i Comuni e i soggetti privati operanti, per interventi finalizzati all’implementazione dei posti letto degli alberghi diffusi esistenti, al miglioramento dell’arredo urbano, al sostegno di attività artigianali e commerciali comprese nel progetto integrato (articolo 35, comma 6);
  • 7)     Voucher TUReSTA in FVG esteso ai Comuni ex capoluogo e ai Comuni UNESCO (articolo 38);

 
Allegato: PDF - Legge -> Scarica