HOME > DOCUMENTI

MORETTI: dal 24 febbraio scorso le scuole sono chiuse per l’emergenza COVID-19, ma le famiglie hanno anticipato il costo dell’abbonamento al TPL

pubblicato il 28 aprile 2020

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

OGGETTO: dal 24 febbraio scorso le scuole sono chiuse per l’emergenza COVID-19, ma le famiglie hanno anticipato il costo dell’abbonamento al TPL per l’intero anno scolastico; la Regione ha emanato direttive alle aziende del TPL per il rimborso di tale costo?

PREMESSO che
. la legge regionale n. 23/2007 (Attuazione del decreto legislativo 111/2004 in materia di trasporto pubblico regionale e locale, trasporto merci, motorizzazione, circolazione su strada e viabilità) disciplina, tra gli altri aspetti, il sistema tariffario del trasporto pubblico locale e i contratti di servizio con i gestori dei suddetti servizi;
. con l’articolo 6 comma 10 della legge regionale n. 29/2018, è stata introdotto, in via sperimentale per l’anno scolastico 2019-2020, un sostegno sul valore del titolo di viaggio relativo all’abbonamento scolastico a favore degli iscritti alle scuole dell’obbligo e superiori, università o istituti superiori equiparati, fino a ventisei anni di età, anagraficamente residenti nel territorio regionale;
. con la DGR n. 974 del 13 giugno 2019 sono stati definite le priorità, i criteri e le modalità di accesso all’agevolazione sperimentale di cui sopra, che corrisponde al valore del 50% dei corrispondenti titoli di viaggio denominati come “abbonamento scolastico”, “abbonamento annuale studenti” o “abbonamento annuale studenti integrato Sacile-Maniago” per i servizi di t.p.l. extraurbani (anche svolti da vettori TPL non regionali), urbani e di trasporto ferroviario regionale o sostitutivi;
CONSIDERATO che le famiglie sostengono anticipatamente il costo dell’abbonamento all’inizio dell’anno scolastico;
RILEVATO come dal 24 febbraio scorso, a causa della pandemia COVID-19, le scuole del Friuli Venezia Giulia sono state chiuse a causa dell’emergenza sanitaria, e fino al prossimo anno scolastico – a settembre – non riapriranno;
PRESO ATTO di come il Comune di Pordenone – azionista di maggioranza di Atap  SpA – e Atap stessa hanno già annunciato il rimborso della quota non utilizzata a causa della chiusura forzata della scuole, ma che non sembrano esserci iniziative analoghe sul territorio regionale da parte delle altre aziende di TPL.
Tutto ciò premesso, il sottoscritto Consigliere regionale
INTERROGA
il Presidente della Regione per conoscere se da parte dell’assessorato competente siano state emanate indicazioni e direttive alle Aziende del TPL della nostra regione, in merito al rimborso delle quote di abbonamento scolastico per il periodo di chiusura forzata delle scuole dal 24 febbraio alla fine dell’anno scolastico in corso.
 
Diego Moretti
 
Trieste, 28 aprile 2020