HOME > DOCUMENTI

MARSILIO: sostegno alle imprese lattiero casearie della montagna del Friuli Venezia Giulia

pubblicato il 12 marzo 2021

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE
 
OGGETTO: sostegno alle imprese lattiero casearie della montagna del Friuli Venezia Giulia
 
PREMESSO che la parcellizzazione fondiaria soprattutto in territorio montano rappresenta un ostacolo allo sviluppo dell’impresa agricola e forestale;
VISTE la Legge regionale 16 giugno 2010, n. 10 (Interventi di promozione per la cura e conservazione finalizzata al risanamento e al recupero dei terreni incolti e/o abbandonati nei territori montani) e la Legge regionale 10 agosto 2006, n. 16 (Norme in materia di razionalizzazione fondiaria e di promozione dell'attività agricola in aree montane);
PRESO ATTO che la Legge regionale 7 febbraio 1992, n. 8 (Interventi per lo sviluppo dell'agricoltura montana) prevede che per favorire l' accorpamento, l' ingrossamento e l' arrotondamento di fondi agricoli e forestali, ai proprietari residenti nei Comuni montani possono essere concessi sussidi di importo pari all' ammontare delle spese notarili, fiscali e professionali connesse ad operazioni di permuta e compravendita dei fondi medesimi, purché ricadenti nelle zone non specificatamente destinate all' edificazione o a servizi dagli strumenti urbanistici di qualsiasi tipo o grado;
CONSTATATO che la LR 8/1992 prevede la concessione di sussidi anche per l’acquisto di proprietà non contigue e confinanti;
CONSIDERATO che il ridotto valore della proprietà ha provocato un disinteresse da parte dei proprietari stessi che non hanno interesse ad intervenire su fondi la cui resa non giustifica e non giustificherebbe alcun investimento o intervento;
RILEVATO che l’emergenza procurata dalla diffusione del Bostrico Tipografo ha evidenziato come, in particolare per le proprietà boschive, l’elevato frazionamento abbia spesso impedito l’intervento per l’asportazione della massa legnosa attaccata dal patogeno, agevolandone la diffusione e il conseguente depauperamento della massa legnosa anche di proprietà pubbliche o private di maggiori dimensioni;
CONSIDERATO che è in corso una ripresa dell’attività agricola e forestale anche da parte di giovani locali così come dimostrato e dichiarato più volte anche dall’assessore regionale Zannier a commento dei risultati ottenuti dai “Contributi per rafforzare il tessuto imprenditoriale agricolo e forestale dei territori montani”;
VISTA la difficoltà di applicazione delle leggi citate sul recupero dei terreni incolti, riordino fondiario e piani di insediamento produttivo agricolo;
TUTTO CIO’ PREMESSO il sottoscritto Consigliere Regionale interroga il Presidente della Regione e l’Assessore competente per chiedere: 
quali siano le azioni che l’Amministrazione ha intrapreso o intende intraprendere al fine di favorire ulteriormente l’accorpamento della proprietà fondiaria in territorio montano e se non intenda riattivare la linea contributiva prevista dalla Legge regionale 7 febbraio 1992, n. 8 prevedendo il sostegno solo per l’acquisto e l’accorpamento di proprietà contigue.
 
Enzo Marsilio

 
Trieste, 12 marzo 2021                                                                                              
Allegato: Interrogazione a risposta orale imprese lattiero casearie montagna FVG