HOME > DOCUMENTI

LIVA: Prevedere l’introduzione dell’istituto della Diffida amministrativa

pubblicato il 16 marzo 2016

ODG collegato al Ddl 129 "Disposizioni per il riordino e la semplificazione della normativa afferente il settore terziario e per l’incentivazione dello stesso"

PRESENTATORI: LIVA, MARSILIO, MORETTI, DA GIAU, BAGATIN

OGGETTO: Prevedere l’introduzione dell’istituto della Diffida amministrativa 

Il Consiglio regionale,
PRESO ATTO del perdurante periodo di crisi, in particolar modo nei settori del commercio, della somministrazione di alimenti e bevande e dell'esercizio di attività di artigianato a contatto con il pubblico;
CONSIDERATA la necessità di una semplificazione del procedimento sanzionatorio e di instaurare un più proficuo rapporto di collaborazione fra amministrazione, cittadini ed imprese;
FATTA SALVA la disciplina prevista in normative di settore, ivi comprese quelle sulla sicurezza alimentare e sulla tutela e sicurezza del lavoro e la normativa in tema di applicazione delle sanzioni amministrative contenuta nella legge regionale 17 gennaio 1984, n. 1 " Norme per l'applicazione delle sanzioni amministrative regionali"; 
RAMMENTATA la necessità di un esame approfondito anche in altri settori e altre fattispecie sugli eventuali effetti nell’ambito delle competenze degli enti locali;
CONSIDERATA l’importanza di sostenere le imprese anche nel procedimento sanzionatorio mediante un invito rivolto dall'accertatore al trasgressore e all'eventuale responsabile in solido, a sanare la violazione entro un termine fissato prima di provvedere a redigere il verbale di accertamento;

IMPEGNA LA GIUNTA

a valutare, nell’ambito di un riordino della normativa vigente, l’introduzione dell’istituto della Diffida amministrativa esteso a tutti gli ambiti che ritenga opportuni ai fini della semplificazione normativa della conciliazione fra azione preventiva e repressiva, nonché di alleggerimento del peso economico delle sanzioni in un periodo di particolare difficoltà economica per le imprese.
Vedi anche