HOME > DOCUMENTI

MORETTI: Limitazione attività economiche nel centro di Monfalcone. Come stanno realmente le cose? Vi è stata una misteriosa “manina” a bloccare il tut

pubblicato il 24 luglio 2018

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA
 
OGGETTO: limitazione attività economiche nel centro di Monfalcone. Come stanno realmente le cose? Vi è stata una misteriosa “manina” a bloccare il tutto o è il frutto di speculazione e strumentalizzazione politica?
 
RILEVATO che la Giunta Comunale di Monfalcone il 16 Novembre 2016 deliberava la proposta di attivazione del D.Lgs. n. 42/2004 per l’individuazione di are pubbliche di interesse storico, artistico e paesaggistico in cui esercitare azioni di tutela anche nei confronti dell’esercizio del commercio;
CONSIDERATO che la proposta (che ha carattere di novità per la nostra Regione) è stata trasmessa al competente assessorato il 30 agosto 2017;
VISTO l’articolo del quotidiano Il Piccolo di data 21 luglio 2018, nel quale il Consigliere regionale Giuseppe Nicoli (già vice sindaco di Monfalcone) lamenta e paventa per la suddetta pratica l’interferenza di “manine” di centrosinistra all’interno dell’Amministrazione Regionale, che hanno tenuto ferma e tuttora tengono ferma tale pratica amministrativa;
CONSIDERATO che lo stesso parla di “provvedimento fermo dal 28 agosto 2017 ma che verrà ripreso in mano e definito nei prossimi giorni. Così ci è stato assicurato”;
RITENUTO che le suddette affermazioni sono gravi e richiedono la massima chiarezza e trasparenza in merito a eventuali responsabilità all’interno del suddetto procedimento amministrativo;
RITENUTO necessario ed urgente chiarire la questione;
Tutto ciò premesso, il sottoscritto consigliere regionale,
INTERROGA il Presidente della Regione per sapere se corrisponde al vero che vi sono state o meno “manine” alla base del ritardo lamentato dal consigliere Nicoli, e a che punto è l’iter della pratica amministrativa di cui in premessa.
 
Diego Moretti                                                                                                                                                        
 
Trieste, 24 luglio 2018