HOME > DOCUMENTI

COSOLINI: Carenza Medici di famiglia.

pubblicato il 11 gennaio 2021

INTERROGAZIONE URGENTE

Oggetto: Carenza Medici di famiglia.

Ricordato che ogni Sindaco è responsabile della condizione di salute della popolazione del suo territorio; 
Ritenuto che nello stato di emergenza pandemica la medicina territoriale, e in primo luogo la medicina generale, restano le vere e centrali sentinelle per il controllo di un’infezione endemica con cui far convivere le nostre quotidianità; 
Rilevato che nella città di Trieste, soprattutto in diversi rioni della città e abitati dell’Altopiano si registra una grave carenza di medici di famiglia; 
Evidenziato che la carenza di medici di assistenza primaria sul territorio ha portato all’estensione del numero dei pazienti affidati ad ogni medico (con un rapporto di un medico di assistenza primaria ogni 1.300 abitanti sopra i 14 anni) e che prendersi cura di così tante persone non rappresenta solo un grande sforzo per i medici, ma si ripercuote anche sulla qualità del servizio offerto ai cittadini; 
Tenuto conto che a causa del previsto pensionamento di circa un terzo dei medici di famiglia nei prossimi tre anni aumenteranno i disagi per i cittadini con il conseguente rischio di incremento degli accessi impropri ai servizi di emergenze/urgenza e al Pronto Soccorso da parte di cittadini privati di un servizio medico in prossimità
Sottolineato come in questo contesto va anche garantita, specificatamente nei territori dove vivono cittadini di lingua slovena, un’adeguata presenza di medici bilingui per agevolare il rapporto medico/cittadino; 
Constatato che diventa sempre più difficile riuscire a trovare per l’utente un nuovo riferimento a seguito del pensionamento di un medico di famiglia; 
Considerato che il ruolo del medico di medicina generale, forte del rapporto fiduciario basato sulla libera scelta del cittadino, è insostituibile;
TUTTO CIO’ PREMESSO
il sottoscritto Consigliere regionale interroga il Presidente della Regione e l’Assessore Regionale competente per sapere urgentemente quali soluzioni intendano adottare per accelerare l’iter amministrativo in capo alla Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità per la pubblicazione delle zone carenti di assistenza primaria e quali indicazioni intendano dare all’ASUGI per ridurre i disagi, ancora più gravi durante un’emergenza sanitaria come quella in essere, soprattutto per gli utenti anziani che hanno problemi di mobilità e necessitano di servizi di prossimità.

Roberto Cosolini

Trieste 11 gennaio 2021

Allegato: Interrogazione urgente carenza medici di famiglia