HOME > DOCUMENTI

CONFICONI/SANTORO/COSOLINI: Motivazioni mancata approvazione linee gestione Servizio sanitario regionale e ricorso gestione provvisoria

pubblicato il 12 gennaio 2021

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE
 
OGGETTO: Motivazioni della mancata approvazione delle linee per la gestione del Servizio sanitario regionale e conseguente ricorso alla gestione provvisoria delle Aziende sanitarie
 
Visto che, secondo l’art. 50 della LR n. 22/2019, la Giunta regionale deve approvare le linee per la gestione del Servizio sanitario regionale con le quali “vengono individuati gli obiettivi annuali e le modalità per la valutazione del loro raggiungimento, nell'ambito delle risorse disponibili per il finanziamento degli enti del Servizio sanitario regionale sulla base del bilancio regionale di previsione finanziaria triennale, nonché i criteri di finanziamento degli enti del Servizio sanitario regionale”;
Considerato che successivamente, sulla base degli obiettivi e delle risorse assegnate con le linee di gestione annuali, gli enti del SSR elaborano ed approvano, secondo le modalità e tempistiche dettagliate dall’art. 52 della LR n. 22/2019, i Piani attuativi annuali;
Riscontrato come a tutt’oggi non risulti ancora adottata la DGR relativa all’approvazione delle linee per la gestione del Servizio sanitario regionale per l’anno 2021 e che, conseguentemente, i Piani attuativi ed i Bilanci preventivi non possono essere approvati nei termini previsti dal già citato art. 52;
Constatato sul sito internet delle Aziende sanitarie come il Direttore dell’ASFO e il Direttore dell’ASUFC abbiano comunque emesso un decreto entro il 31 dicembre 2020 ricorrendo in via eccezionale alla gestione provvisoria per un periodo di tre mesi con tutte le rigidità conseguenti e previste dalla normativa in vigore, al fine di garantire l’operatività delle Aziende sino all’effettiva adozione dei suddetti atti di programmazione annuale;
Preso atto che nulla è riportato sul sito internet dell’ASUGI, ma ritenuto che il Direttore della stessa azienda sanitaria abbia decretato in analogia rispetto alle altre due aziende sanitarie;
Ricordato come, in assenza dell’approvazione delle Linee per la Gestione del Servizio Sanitario Regionale che definiscono l’entità delle risorse economiche disponibili, criteri di finanziamento delle aziende, obiettivi da perseguire e modalità di valutazione del loro raggiungimento, le aziende sanitarie non sono nelle condizioni di:
  • identificare e negoziare con le loro strutture operative obiettivi, attività, tempi di realizzazione e responsabilità compromettendo la possibilità di dare certezze sul piano organizzativo e gestionale ai professionisti e all’intero sistema;
  • approvare il bilancio economico e patrimoniale di previsione 2021;
Ricordato altresì che i Piani attuativi rivestono un’importanza fondamentale per il governo della sanità regionale;
INTERROGA L’ASSESSORE COMPETENTE
per conoscere:
- le motivazioni per cui la Giunta regionale non è stata ancora in grado di deliberare l’approvazione delle linee per la gestione del SSR per l’anno 2021, obbligando le Aziende sanitarie, impossibilitate ad adottare PAL e Bilancio preventivo, a ricorrere in via eccezionale alla gestione provvisoria;
- quando si intenda adottare le linee per la gestione del SSR per l’anno 2021al fine di favorire l’operatività delle Aziende sanitarie.

NICOLA CONFICONI                   MARIAGRAZIA SANTORO                        ROBERTO COSOLINI

Trieste, 11 gennaio 2021
 
 
 
Allegato: Interrogazione a risposta in Commissione gestione provvisoria SSR