HOME > DOCUMENTI

MORETTI: Quale la tempistica di ripristino delle funzioni ospedaliere ordinarie per gli ospedali di Gorizia e Palmanova?

pubblicato il 27 aprile 2020

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA

OGGETTO: Quale la tempistica di ripristino delle funzioni ospedaliere ordinarie per gli ospedali di Gorizia e Palmanova?

PREMESSO che a partire dalla seconda metà di marzo, con l’aggravarsi del numero e dei contagi da COVID-19, è aumentato il fabbisogno regionale dei posti letto di terapia intensiva, passati in poche settimane da 29 a oltre 120;
CONSIDERATO che, oltre ai posti letto di terapia intensiva per pazienti COVID-19 degli ospedali hub di Trieste, Udine e Pordenone, per coprire la suddetta necessità, ne sono stati attivati di nuovi anche negli ospedali di Gorizia (16) e Palmanova (21), con il trasferimento a Monfalcone e Latisana e/o Udine delle funzioni chirurgiche e di altre funzioni non compatibili con il nuovo status dei due nosocomi;
RILEVATO come da diversi giorni le presenze nei posti di terapia intensiva stanno diminuendo giornalmente e attualmente ammontano a 13 in tutta la Regione, di cui meno della metà presenti nelle suddette strutture;
CONSIDERATO come a Gorizia e Palmanova tale scelta ha creato preoccupazione tra gli amministratori, gli operatori e i cittadini circa l’effettiva temporaneità di tale decisione e il successivo ripristino delle ordinarie funzioni ospedaliere, sulle quali cui vi sono state rassicurazioni da parte del Vicepresidente;
PRESO ATTO che in data 24 aprile scorso è stata depositata in Consiglio regionale – corredata da 970 firme raccolte su change.org – una petizione dal titolo “Ripristino funzioni ospedale Gorizia” che chiede il ripristino dell’attività dell’Ospedale di Gorizia una volta concluso tale stato di necessità.
Tutto ciò premesso, il sottoscritto consigliere regionale
INTERROGA
il Presidente della Regione per conoscere, visti i dati attuali delle terapie intensive, la tempistica di ripristino delle funzioni ordinarie per gli Ospedali di Gorizia e Palmanova.
 
Diego Moretti
 
Trieste, 27 aprile 2020