HOME > DOCUMENTI

SANTORO: Odg su Progettualità condivisa per la riqualificazione del comprensorio di Sant’Osvaldo

pubblicato il 17 dicembre 2020

Ordine del Giorno collegato al Disegno di legge n.117 Legge di stabilità 2021
 
Presentatore: SANTORO, COSOLINI, DA GIAU, MORETTI, IACOP

Oggetto: Progettualità condivisa per la riqualificazione del comprensorio di Sant’Osvaldo
 
Preso atto che la Giunta regionale intende finanziare l’Azienda sanitaria Universitaria Friuli Centrale per la riqualificazione del comprensorio dell’ex ospedale psichiatrico di Sant’Osvaldo con una spesa di 25 milioni di euro suddivisa nel triennio 2021-2023, al fine dichiarato di realizzare una “Cittadella della salute”;
Visto che la previsione normativa prevede che il progetto di fattibilità tecnico economica sia affidato all’Azienda Regionale di Coordinamento per la salute con una anticipazione finanziaria da parte della Direzione centrale regionale;
Ricordato che attualmente all’interno del comprensorio oggetto di futuro intervento e denominato Parco culturale di sant’Osvaldo, sono presenti edifici storici tutelati come bene architettonico, un patrimonio botanico che occupa ben 22 ettari e 14 giardini storici con 1200 piante a dimora e decine di alberi secolari, alberi di interesse monumentale e giardini all’italiana;
Considerato che all’interno del comprensorio suddetto, oltre all’ASUFC, Dipartimento salute mentale, e REMS, stanno operando diverse realtà della cooperazione sociale e dell’associazionismo socio-lavorative, di promozione sociale, sport, benessere) con progetti di inserimento lavorativo di persone fragili e progetti per i percorsi di salute socio-inclusivi;
Ritenuto che per rispondere alla tutela del comprensorio imposta dai vincoli architettonici, per renderlo fruibile e attrattivo, e per rispondere alla sua natura di rispondere ai bisogni di creazione di percorsi di salute e percorsi di inserimento lavorativo, si possa valutare la riqualificazione e una nuova destinazione dei diversi edifici in disuso, lasciando inalterato l’esistente in una convivenza tra CSM, ASUFC, cooperative sociali e associazioni, al fine di una rigenerazione urbana periferica di pregio storico-culturale-turistico ad attivazione dei percorsi di salute e socio-lavorativi;
tutto ciò premesso
IMPEGNA LA GIUNTA REGIONALE
ad avviare una progettualità condivisa della riqualificazione del comprensorio dell’ex ospedale psichiatrico di Sant’Osvaldo con tutti i soggetti che attualmente operano all’interno e che coinvolga il Comune di Udine.
 
 
Presentato il 17/12/2020