HOME > DOCUMENTI

CONFICONI: Stato di attuazione della Legge regionale 6 novembre 2020, n. 21

pubblicato il 15 gennaio 2021

INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE (EX ART. 149)
 
OGGETTO: Stato di attuazione della Legge regionale 6 novembre 2020, n. 21
 
Il sottoscritto consigliere regionale, 
Premesso che l’approvazione della Legge regionale 6 novembre 2020, n. 21 (Disciplina dell’assegnazione delle concessioni di grandi derivazioni d’acqua a uso idroelettrico), frutto di un’ampia discussione del Consiglio regionale e della proficua partecipazione del territorio montano, rappresenta un notevole passo avanti verso una gestione sostenibile della sempre più preziosa risorsa idrica;
Ricordato che il comma 5 dell’articolo 25 prevede la possibilità di stabilire, per i concessionari già scadute o in scadenza entro il 2024, la cessione gratuita di energia alla Regione;
Ricordato che secondo il comma 5 dell’articolo 25 <<Entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge con deliberazione della Giunta regionale, previo parere della competente Commissione consiliare, possono essere stabiliti:
a) la cessione di energia elettrica, espressa in kWh, che i concessionari di cui al comma 1, nonché i titolari di concessioni di grandi derivazioni d'acqua a uso idroelettrico aventi una scadenza successiva al 31 luglio 2024, sono obbligati a fornire gratuitamente e annualmente alla Regione, in ragione di 220 kWh per ogni kW di potenza nominale media di concessione o, in alternativa, la monetizzazione anche integrale dell'energia fornita gratuitamente, da destinare nella misura del 100 per cento ai servizi pubblici e alle categorie di utenti dei territori delle Comunità di montagna e dei Comuni della Regione interessati dalle derivazioni;
 b) le tipologie di servizi pubblici e le categorie di utenti che possono beneficiare dell’energia gratuita di cui alla lettera a) ai fini del miglioramento qualitativo e quantitativo dei servizi prestati, nonché i criteri di riparto, sentiti i Comuni e le Comunità di montagna i cui territori sono interessati dalle grandi derivazioni d’acqua a uso idroelettrico.>>;
Evidenziato che la scadenza si sta approssimando e che la Delibera di Giunta prima di essere approvata necessita anche del parere della competente commissione consiliare;
Richiamata l’importanza dell’articolo 25, comma 5, che mette al centro le valutazioni sui destinatari e sui criteri di riparto dei benefici derivanti dalla cessione di energia gratuita;
INTERROGA LA GIUNTA REGIONA
Per sapere se sia stato avviato il confronto con i Comuni e le Comunità di montagna i cui territori sono interessati dalle grandi derivazioni d’acqua a uso idroelettrico propedeutico all’approvazione della Delibera di Giunta regionale di cui all’articolo 25 comma 5 della Legge regionale 6 novembre 2020, n. 21.

NICOLA CONFICONI
 
Trieste, 15 gennaio 2021
 
Allegato: Interrogazione a risposta in Commissione su iter legge idroelettrico