HOME > DOCUMENTI

AGNOLA: odg per predisporre e adottare quanto prima il Piano regionale di coordinamento per la realizzazione di crematori

pubblicato il 30 maggio 2017

ORDINE DEL GIORNO collegato alla Proposta di legge n. 199

Presentatori: Agnola

Oggetto: sul Piano regionale di coordinamento per la realizzazione di crematori.

Il Consiglio Regionale,

premesso che la legge regionale 21 ottobre 2011, n.12 <> prevede all’articolo 47 l’adozione da parte della Giunta regionale del Piano di coordinamento per la realizzazione di crematori da parte dei Comuni, anche in forma associata, tenendo conto della distribuzione della popolazione sul territorio, dell’indice di mortalità e dei dati statistici sulla scelta crematoria;
verificato che il Piano previsto non è stato ancora predisposto e che la situazione relativa alla cremazione nella nostra Regione presenta delle criticità reali, in quanto i tempi di attesa delle salme, ad esempio a Udine, hanno raggiunto anche  il picco di 30 giorni;
rilevato che questi ritardi sarebbero da imputare all’alta percentuale di richieste di cremazione (70% dei decessi) oltre alla stagionalità con incremento di decessi e alla decisione dei crematori di Treviso e Padova  di non accettare, temporaneamente, salme fuori comune;
verificato, inoltre, che risulta impossibile per i nostri comuni fruire dei crematori di Marghera, Mestre, Spinea già oberati per la decisione assunta dai crematori di Treviso e Padova;
ricordato che l’impianto di Udine riesce a provvedere alla cremazione di 5/6 salme e/o resti mortali/die e che è dotato di una sala condizionata per l'attesa delle salme con capacità di 5 posti, mentre Cervignano ha invece una lista di attesa di 2 settimane e il forno crematorio di Gemona del Friuli, recentemente riattivato, può effettuare al massimo 4 cremazioni al giorno;
ricordato inoltre che nella località Muscoli vicino all'impianto già esistente, ne è stato predisposto uno nuovo in attesa delle necessarie autorizzazioni e che la sua apertura potrebbe risolvere le periodiche criticità che si vengono a creare  a causa di estemporanee problematiche di crematori limitrofi, ad esempio permetterebbe di rientrare anche con i tempi di attesa di Cervignano e di evitare nuove future criticità;
sottolineato che questa situazione di incertezza e di disagio sia per gli enti locali ma, in particolare, per le nostre comunità, richiede l’intervento di regolamentazione che era stato previsto dalla L.R. n.12 del 2011 ad un anno dalla sua entrata in vigore,

tutto ciò premesso, impegna la Giunta Regionale

a predisporre e adottare quanto prima il Piano regionale di coordinamento per la realizzazione di crematori.
Vedi anche
Errornumber: 1064 Errormessage: You have an error in your SQL syntax; check the manual that corresponds to your MySQL server version for the right syntax to use near 'AND ID!=277 ORDER BY Posizione ASC LIMIT 4' at line 1