HOME > DOCUMENTI

MARSILIO: urge immediato intervento per eliminare o perlomeno ridurre la diffusione del bostrico e di altre patologie di malattie del bosco

pubblicato il 30 aprile 2020

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE

OGGETTO: urge immediato intervento per eliminare o perlomeno ridurre la diffusione del bostrico e di altre patologie di malattie del bosco

PREMESSO che nell’ottobre del 2018 il territorio regionale ed in particolare quello montano è stato colpito dall’eccezionale evento atmosferico denominato VAIA che ha distrutto una parte importante della superficie boschiva del Friuli Venezia Giulia;
TENUTO CONTO che il valore del legname schiantato è sceso drasticamente considerata la difficoltà di esbosco e l’improvviso aumento dell’offerta che ha saturato il mercato del legno e che ancora ad oggi non tutto il materiale legnoso è stato esboscato, rimanendo a terra e perdendo ulteriormente valore, tanto da risultare antieconomica una sua asportazione, soprattutto in proprietà, pubbliche e private, non servite da viabilità forestale;
CONSIDERATO che tale massa legnosa risulta essere luogo idoneo per il proliferare di patologie del bosco e di insetti, in particolare del Bostrico tipografo (Ips typographus), che causano danno anche alle piante limitrofe ancora in buono stato e che quindi è messo a rischio anche il valore del patrimonio boschivo ancora in buono stato;
PRESO ATTO che molti degli interventi di asportazione della massa legnosa sono stati impossibilitati o comunque rallentati dalle difficoltà di ingresso nelle aree danneggiate da VAIA, anche a causa della negazione dell’autorizzazione al passaggio con nuove piste forestali, da parte di privati proprietari di terreni limitrofi a quelli che hanno subito danni nell’ottobre del 2108; TUTTO CIO’ PREMESSO il sottoscritto Consigliere Regionale interroga il Presidente della Regione e l’Assessore competente per chiedere:
- Se non ritenga opportuno dare mandato al servizio foreste e corpo forestale di procedere alla disposizione e all’emanazione di tutti gli atti necessari affinchè venga demandata ai Sindaci dei Comuni interessati da tali criticità, di concerto con le Stazioni Forestali competenti per territorio, la possibilità di intervenire all’ingresso e, dove necessario, con la costruzione di nuova viabilità, al taglio ed esbosco delle particelle danneggiate dove non si è ancora intervenuti;
- Se non ritenga necessario istituire un fondo destinato a questa tipologia di interventi urgenti e puntuali con l’obiettivo di eliminare o perlomeno contenere l’espansione di malattie che stanno mettendo a rischio interi boschi di conifere in Carnia e nella Valcanale.

Enzo Marsilio

Trieste, 30 aprile 2020