HOME > DOCUMENTI

MARSILIO: sulle notizie di una nuova società multiservizi e sulle centrali idroelettriche di Somplago e di Ampezzo

pubblicato il 12 maggio 2020

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE
 
OGGETTO: sulle notizie di una nuova società multiservizi e sulle centrali idroelettriche di Somplago e di Ampezzo
 
PREMESSO che negli ultimi mesi, ed in particolare nella giornata di lunedì 11 maggio, sono apparsi numerosi articoli sulla stampa nazionale e su quella di settore circa l’operazione che coinvolgerebbe A2A, AGSM Verona e AIM Vicenza sulla nascita di una nuova società multiservizi;
TENUTO CONTO che l’operazione relativa alla costituzione della nuova società sarebbe in una fase avanzata, in attesa di approvazione del piano da parte dei CdA delle due società pubbliche;
APPRESO che A2A dovrebbe conferire alla nuova società, secondo le comunicazioni avvenute, il settore energetico delle rinnovabili con esplicito riferimento alle centrali idroelettriche di Somplago e di Ampezzo e che è chiaro come la nuova multiservizi abbia lo scopo di porsi come leader del settore nell’intero triveneto, rimanendo a maggioranza pubblica in mano ai Comuni di Verona e di Vicenza;
CONSIDERATO che le concessioni delle derivazioni delle centrali idroelettriche di Somplago e di Ampezzo scadranno nel 2029 e quindi la nuova compagnia potrebbe subentrare nella gestione delle derivazioni e delle centrali fino a tale data;  
PRESO ATTO delle dichiarazioni dell’Assessore Scoccimarro che in più occasioni ha ribadito l’intenzione di creare una società elettrica regionale, interamente o parzialmente partecipata dalla Regione Friuli Venezia Giulia, anche in occasione delle risposte alle mozioni n. 29 e n. 34, dove in particolare dichiarava che “Ci sembra doveroso che la Regione faccia ingresso nel mercato dell'energia elettrica per riequilibrare il rapporto tra la domanda e l'offerta e garantire l'utilizzo sostenibile delle risorse, affrancando il territorio regionale da strategie industriali decise altrove”;
TENUTO CONTO quindi che è chiaro l’intendimento della Giunta regionale di intervenire in un mercato strategico, anche al fine di trarre maggiore beneficio economico dall’utilizzo delle proprie risorse, in particolare dell’acqua utilizzata ai fini della produzione energetica.
TUTTO CIO’ PREMESSO il sottoscritto Consigliere Regionale interroga il Presidente della Regione e l’Assessore competente per chiedere: 
-              se sia a conoscenza delle operazioni che si stanno compiendo tra A2A, AGSM Verona e AIM Vicenza per la costituzione di una nuova società multiservizi e che in tali operazioni rientrerebbero anche le centrali idroelettriche di Somplago e di Ampezzo, attualmente affidate a A2A;
-              quali azioni abbia intrapreso la Giunta regionale al fine di entrare come protagonista in tale processo costitutivo e di non rimanere al di fuori di strategie industriali decise altrove e che potrebbero creare ricadute importanti per il Friuli Venezia Giulia e per il territorio montano.

Enzo Marsilio
 
Trieste, 12 maggio 2020                                                                                                                        
Allegato: nuova società multiservizi