HOME > DOCUMENTI

MARSILIO: diffusione della fibra ottica e della banda larga e ultra larga nel territorio montano

pubblicato il 15 maggio 2020

INTERROGAZIONE A RISPOSTA ORALE
 
OGGETTO: diffusione della fibra ottica e della banda larga e ultra larga nel territorio montano
 
PREMESSO che la diffusione della banda larga e ultra larga è una delle questioni centrali per lo sviluppo economico del territorio in un sistema ed in un mercato globale che richiede una veloce ed efficiente connessione, non solo con il resto del Paese, ma con il resto del mondo;
TENUTO CONTO delle numerose e continue sollecitazioni relative al completamento del percorso di infrastrutturazione del territorio al fine di poter proseguire con la diffusione della banda larga e ultra larga che arrivano alla pubblica amministrazione dal mondo delle imprese;
CONSIDERATO che anche l’utenza domestica necessita sempre più di una connessione agile e veloce, che permetta di accedere ad una serie di servizi, sia privati che pubblici, che sono sempre più spesso informatici e dipendenti quindi dal livello di connettività del nucleo familiare;
PRESO ATTO che l’emergenza epidemiologica COVID-19 ha fatto compiere un enorme passo avanti nella possibilità di lavorare da casa e che in molti casi si è sperimentata per la prima volta una modalità di lavoro che ha lasciato soddisfatti sia i lavoratori che le imprese ma che spesso ha evidenziato limiti tecnici dovuti proprio dall’assenza di una sufficiente connessione, soprattutto dei lavoratori e delle imprese delle zone più periferiche e montane della regione;
CONSIDERATO che più che mai emerge la necessità di compiere un passo decisivo nella diffusione della banda larga, anche al fine di agevolare la residenza nei territori montani di coloro che potrebbero continuare il lavoro in modalità agile anche al termine dell’emergenza epidemiologica, limitando la presenza presso le proprie sedi di lavoro e quindi riducendo i trasferimenti ed i costi dovuti alla distanza dalla propria sede lavorativa; 
VISTA la comunicazione del 12 maggio 2020 in cui l’Assessore Callari esprime le proprie perplessità sull’avanzamento dei lavori relativi all’infrastrutturazione necessaria alla diffusione della banda ultra larga e la comunicazione dell’Assessore Gibelli durante la discussione del ddl 88 nella giornata del 14 maggio 2020 in cui denuncia un ritardo nella diffusione della fibra ottica che evidenzia come la connettività sia un tema trasversale che riguarda tutti i settori della nostra società;
ATTESO che anche l’identificazione del gestore potrebbe richiedere del tempo ed incontrare delle difficoltà, soprattutto nelle zone a bassa densità di popolazione ovvero quelle dove non è necessariamente economicamente vantaggiosa la gestione e la diffusione della rete;
TUTTO CIO’ PREMESSO il sottoscritto Consigliere Regionale interroga il Presidente della Regione e l’Assessore competente per chiedere:  
- quale sia lo stato di avanzamento dei lavori per il completamento della diffusione della banda larga e ultra larga e quale siano le azioni che l’amministrazione regionale intende intraprendere al fine di accelerare il completamento dei lavori.
- se i concessionari della fibra regionale stiano rispettando gli impegni in termini di investimenti e di servizi erogati previsti negli atti di concessione della fibra.
 
Enzo Marsilio
 
 
Trieste, 15 maggio 2020 
Allegato: banda larga e ultra larga