HOME > DOCUMENTI

TRAVANUT: sull’esistenza di una foiba nella zona di Manzano

pubblicato il 14 marzo 2016

Interrogazione a risposta immediata

Oggetto: sull’esistenza di una foiba nella zona di Manzano.

Il sottoscritto consigliere regionale,

premesso che da oltre un mese la Lega nazionale di Gorizia sta diffondendo gravissime notizie sulla presenza di “mattatoi”, “foibe” e “fosse comuni” fra le colline di Manzano e dintorni;
atteso che queste notizie vengono fatte risalire ad un documento rinvenuto presso l’Archivio di Stato, datato 1945, nel quale si afferma che da 200 a 800 persone sarebbero sepolte in una fossa comune nella zona fra Manzano e Rosazzo;
atteso che nessuno nella zona ha mai denunciato la scomparsa di centinaia di persone a seguito dei rastrellamenti scoperti dal presidente della Lega nazionale di Gorizia, nonostante egli dichiari su un quotidiano nazionale che “un paese intero era a conoscenza della strage”;
vista la numerosità delle gravi ipotesi, anche contraddittorie, avanzate sia sulla presenza di una o più fosse comuni, sia sui presunti colpevoli, ipotesi che non vanno certamente a garanzia della ricerca della verità storica,    
interroga l’Assessore competente per sapere:
se non ritenga opportuno interpellare il Ministero degli affari esteri perché faccia chiarezza su fatti così gravi.   

Mauro Travanut

14 marzo 2016
Vedi anche