HOME > DOCUMENTI

ZECCHINON: Soppressione del Presidio Polfer di Casarsa e della Sezione di Polizia postale di Pordenone

pubblicato il 12 marzo 2014

Interrogazione

Oggetto: soppressione del Presidio Polfer di Casarsa e della Sezione di Polizia postale di Pordenone nell’ambito della razionalizzazione delle forze dell’ordine prevista dal Ministero dell’Interno.

Il sottoscritto consigliere regionale:
- Premesso che, da notizie raccolte e riprese dalla stampa, si apprende che il Ministero dell’Interno avrebbe elaborato e comunicato alle Prefetture e alle Questure un piano di razionalizzazione delle forze dell’ordine presenti sul territorio regionale;
- Rilevato che la notizia ha provocato allarme e una negativa reazione da parte di diverse Amministrazioni locali del Friuli Venezia Giulia, preoccupate per la sicurezza dei concittadini sul territorio da loro amministrato;
- Considerato che l’Ufficio di Polizia presente presso la stazione ferroviaria di Casarsa e la Sezione della Polizia postale di Pordenone risultano tra i presidi di cui si prevede la soppressione entro il prossimo mese di giugno;
- Sottolineato che i due servizi risultano essenziali per la sicurezza di un importante fascia di utenti, molti dei quali minorenni e frequentanti le scuole superiori dei centri più grossi;
- Ricordato che la stazione di Casarsa si trova sulla linea di grande comunicazione Venezia – Trieste (via Udine) e, inoltre, collega con una linea diretta su rotaia il Sanvitese e il Portogruarese e con trasporto in gomma lo Spilimberghese e Pordenone;
- Ritenuto che la funzione della Polizia postale rivesta un compito insostituibile per il controllo della rete internet al fine di monitorare i vari siti per la sicurezza dei minori e che detto servizio non possa che essere svolto da personale con specifiche professionalità,
interroga la Presidente della Regione per conoscere
quali azioni la Giunta regionale intenda intraprendere per evitare la chiusura dei due presidi in oggetto ed scongiurare il grave disservizio derivante dal suddetto Piano di razionalizzazione.

Armando Zecchinon