HOME > NOVITA'

Legge elettorale: Moretti, occasione persa dall'opposizione di dare al Fvg una norma giusta

pubblicato il 21 luglio 2017

TRIESTE (21.07.17). «Abbiamo fatto il possibile per cercare la massima condivisione ma putroppo possiamo dire di aver perso un'occasione. Il centrodestra e il M5s hanno certamente perso la possibilità di compiere un gesto di buon senso e dimostrare una volta tanto che non esiste solo la bassa schermaglia politica, ma anche processi democratici basati sulla chiarezza delle proposte. Con il loro comportamento hanno di fatto chiuso le porte alla doppia preferenza di genere e alla possibilità per tutti i sindaci di candidarsi in Consiglio senza dimettersi preventivamente». A dirlo è il capogruppo del Pd, Diego Moretti a margine del voto della legge elettorale.
«La vera questione era quella legata all'ineleggibilità dei sindaci e pensavamo che il liberi tutti potesse trovare un maggiore consenso. Ma così non è stato, abbiamo quindi perso un’occasione. Ci siamo fatti carico di presentare in Consiglio una proposta aperta che raccoglieva le varie istanze, ma non c'è stato nulla da fare. Hanno preferito la contrapposizione politica fine a se stessa anziché dare a questa regione una legge elettorale realmente basata su elementi di buon senso».