HOME > NOVITA'

Ius soli: Moretti (Pd), da consiglieri Pd gesto di civiltÓ, cdx segue solo logiche di propaganda

pubblicato il 10 ottobre 2017

TRIESTE (10.10.17). «Lo “Ius Soli” è un reale strumento di integrazione. Riccardi e Novelli, divenuti professionisti del benaltrismo, la smettano a dare sostegno a chi alimenta questo clima di distanza tra cittadini italiani e cittadini stranieri, con dichiarazioni che servono solo ad aumentare diffidenza e paura con uno scopo chiaramente propagandistico». Interviene così il capogruppo del Pd, Diego Moretti nel dibattito riguardante il cosiddetto Ius soli.
«Il digiuno a staffetta a cui hanno aderito sette nostri consiglieri e a cui si è aggiunto nelle scorse ore anche Stefano Ukmar, serve a puntare l’attenzione su una norma di civiltà affinché anche il Senato, dopo la Camera, faccia il proprio dovere. Bene ha fatto il ministro Minniti a ricordare che quando parliamo di ius soli e ius culturae, non parliamo di migranti, ma di persone nate in Italia e che qui hanno compiuto un intero ciclo scolastico. Come capogruppo del Pd, non posso che aggiungermi ai tanti che in queste ore chiedono che il Senato, in questa legislatura, approvi un semplice atto di civiltà».