HOME > NOVITA'

Enti locali: Moretti (Pd), spazio all'applicazione della legge 26, basta scontri sui territori

pubblicato il 15 dicembre 2017

TRIESTE (15.12.17). «Sapevamo che questa legge sarebbe entrata in un settore delicato dell’amministrazione regionale e che ci sarebbero state delle difficoltà nella sua applicazione, e proprio per questo non abbiamo pensato che il testo iniziale fosse anche quello definitivo. Le modifiche sono state dunque una logica conseguenza del dialogo con i comuni e i territori». Lo ha detto il capogruppo del Pd, Diego Moretti in occasione dell'incontro dei capigruppo con una rappresentanza dei 160 sindaci che hanno deciso di applicare appunto la LR 26/2014.
«Certamente, in tutta la vicenda, è una cosa senza precedenti il ricorso al tribunale che ha segnato l’azione di una parte di sindaci inadempienti nei confronti della legge 26 del 2014. Ora l'auspicio è che sul territorio finiscano le diatribe e si recuperino al più presto i canali normali e democratici di dialogo. Bisogna lasciare tempo e spazio perché la legge esprima tutto il suo valore. Quando si ritiene di investire soldi sul territorio è chiaro che queste risorse siano destinate e utilizzate da chi partecipa alle forme di aggregazione e applica una legge votata dal Consiglio Regionale. Non è altro che buon senso».