HOME > NOVITA'

Patto Fvg-Stato: Liva (Pd), entrate pi¨ stabili e sicure

pubblicato il 15 gennaio 2018

TRIESTE (15.01.18). «Grazie al nuovo accordo con il Governo le entrate per il Fvg saranno più stabili e sicure. Inoltre l'accordo consentirà di applicare l'utilizzo dei 240 milioni (120 più 120) nel biennio 2018-2019 a riduzione degli impegni assunti con lo Stato dal precedente accordo Tremonti-Tondo». A dirlo è il presidente della I commissione, Renzo Liva (Pd) a margine dell'audizione della presidente della Regione, Debora Serracchiani, dell'assessore alle Finanze, Francesco Peroni e del ragioniere generale Paolo Viola, in merito allo stato delle trattative per l'accordo tra Regione e Governo. «L'obiettivo di tale riduzione – spiega Liva – viene raggiunto mediante la sottoscrizione nel più breve tempo possibile di un nuovo patto che da un lato stabilizzerà nel tempo le entrate regionali, limitandone le oscillazioni, dall’altro applicherà il nuovo criterio del “maturato” sul reddito prodotto in Regione e sull’ampliamento della platea delle imposte soggette a compartecipazione regionale». Infine, conclude Liva, «accanto a questi obiettivi c'è la previsione di un miglioramento complessivo delle entrate regionali con il nuovo metodo negli anni a venire, anche in virtù di una ripresa economica di cui ormai vi è evidente attesa». La commissione ha ritenuto adeguata l’informazione ricevuta tanto da non rendersi necessario l’ulteriore incontro che era già previsto per mercoledì 17.