HOME > NOVITA'

Invecchiamento attivo: Bagatin (Pd), l'esperienza del Fvg diventa un modello per tutta Europa

pubblicato il 18 gennaio 2018

TRIESTE (18.01.18). «L'esperienza maturata in meno di tre anni in tema di invecchiamento attivo e che ci ha portato a essere stati nominati dalla Commissione europea referenti europei, oltre a riempirci di orgoglio e a confermare la bontà del lavoro fatto, ci pone di fronte a una nuova sfida e responsabilità: esportare il modello Fvg in tutta Europa». A dirlo è la vicepresidente della 3ª commissione Salute, Renata Bagatin (Pd), Coordinatrice del tavolo sull’invecchiamento attivo, a margine della presentazione del piano annuale 2018 per la promozione dell’invecchiamento attivo in terza commissione.
«Un aspetto fondamentale del lavoro svolto è stato sicuramente l'attività trasversale svolta dalla Regione con il coinvolgimento di 6 assessorati. Al centro di tutto c'è sempre stata la persona anziana e tutte le azioni necessarie per facilitare la vita alla fascia di popolazione di ultra sessantacinquenni». Nella rete di attività proposte e nel lavoro fatto, continua Bagatin, «il coinvolgimento con il nostro ufficio di Bruxelles ci ha dato una visione più amplia e ha contribuito alla trasversalità del lavoro. Dopo la condivisione anche con Anci e Anci Federsanità per l'esportazione delle nostre esperienze a livello locale, la nuova sfida che ci si pone è la condivisione con altre realtà a livello europeo, oltre a lasciare al prossimo Consiglio regionale uno strumento capace di dare risposte vere a un'intera fascia di popolazione».