HOME > NOVITA'

Politiche giovanili: Cremaschi (Pd), una nuova legge per una regione a misura di bambini e adolescenti

pubblicato il 14 febbraio 2018

TRIESTE (14.02.18). Un osservatorio su bambini e adolescenti che intervenga in tutti i campi di interesse dei minori e un tavolo trasversale che coinvolga tutti gli assessorati per la creazione di un progetto triennale vincolante per le politiche regionali e che preveda specifici investimenti. È quanto prevede la proposta di legge presentata dalla consigliera del Pd, Silvana Cremaschi, e approvata oggi a larghissima maggioranza dal Consiglio regionale, “Crescere in Friuli Venezia Giulia: armonizzazione delle politiche regionali per il benessere dei bambini e degli adolescenti”.
«La Regione progetta una strada e una rotonda? Ebbene – spiega Cremaschi – bisognerà tener conto che quell’arteria potrebbe essere utilizzata anche da bambini e adolescenti con le loro biciclette e primi motorini; oppure barriere architettoniche come marciapiedi che possono costituire un ostacolo a un passeggino o a una carrozzina. Non solo: le tante e meritorie iniziative culturali a favore dei minorenni, come per esempio “Nati per leggere”, devono uscire dalla programmazione estemporanea legata alla sensibilità dell'assessore di turno, per diventare un impegno strutturale della Regione».
In un’epoca di pesante denatalità, continua Cremaschi, «si tratta di impostare un’azione strutturale per una Regione Fvg attenta ai suoi cittadini più piccoli. La Regione Fvg ha una grande tradizione di attenzione alle nuove generazioni e una variegata presenza di interventi legislativi e impegni all'interno dei piani regionali volti al sostegno alle famiglie per favorire la crescita e il sostegno ai bambini e agli adolescenti. Questa legge, innanzitutto, coordinerà tutte queste numerose iniziative, ma intende anche impegnare tutte le direzioni regionali nel costruire progetti che abbiano una specifica attenzione nei confronti dei minori».