HOME > NOVITA'

Enti locali: Bolzonello (Pd), dopo anni di gioco scorretto, Roberti confonde premi con penalizzazioni

pubblicato il 31 maggio 2018

«Negli anni addietro abbiamo sempre cercato in tutti i modi l'aggregazione territoriale, abbiamo promosso in ogni sede il lavoro sinergico dei Comuni e per anni ci è stato risposto, da alcuni, con un gioco scorretto, portando la questione in tribunale e abdicando di fatto al dialogo politico. Ora l'assessore Roberti cerca lo scontro frontale provando a far passare il nostro tentativo di premiare i Comuni che hanno sempre promosso l'aggregazione, come una penalizzazione per chi ha scelto di rimanere fuori dalle Unioni». A dirlo è il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Sergio Bolzonello commentando le dichiarazioni del neo assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti in tema di enti locali.
«Ho dichiarato più volte la mia disponibilità a superare l'attuale modello, ma dall'altra parte si continua a travisare la realtà. A nessuno è stato tolto nulla per il semplice fatto di essere rimasto fuori dalle Unioni intercomunali. Roberti la smetta dunque di travisare le parole e i concetti e assuma il ruolo istituzionale di cui è stato investito. Ribadisco che potevamo sicuramente discuterne prima, abbiamo promosso centinaia di incontri su diversi tavoli, coinvolgendo tutti i soggetti interessati. Non hanno mai voluto percorrere la strada del dialogo preparando una guerra che ora portano avanti».