HOME > NOVITA'

Sanità Pn: Bolzonello (Pd), su stanziamenti centrodestra alla prova dei fatti

pubblicato il 03 luglio 2018

 «Quei tre milioni e mezzo stanziati sulla sanità pordenonese sono tre progetti confermati dalla precedente maggioranza di centrosinistra, adesso li vogliono portare via. Ora alla prova dei fatti voglio vedere che farà l'attuale maggioranza e in particolare i consiglieri regionali del pordenese». A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello commentando le dichiarazioni del sindaco di San Vito al Tagliamento, Antonio Di Bisceglie in merito alla situazione economica della sanità dell'area pordenonese e dell'Aas 5.
«Il territorio pordenonese va tutelato e sostenuto anche sul fronte della sanità. I tre milioni che la precedente amministrazione regionale di centrosinistra aveva stanziato erano risorse economiche assegnate per specifici progetti sanitari e tali devono rimanere. Ora il presidente Fedriga, il suo assessore Riccardi e tutta la maggioranza hanno la possibilità di tracciare una linea e passare dai proclami alle responsabilità». Quindi, continua Bolzonello, «garantisco pieno appoggio e solidarietà all'appello del sindaco Di Bisceglie e dei sindaci che lo vorranno accompagnare. Il rischio che quella stessa cifra che in passato confermammo per lo sviluppo del territorio, passi come un semplice avanzo contabile e quindi ritorni nel calderone generale della sanità, va scongiurato. È quello che ci dovremmo aspettare dopo un periodo di proclami elettorali da parte del centrodestra che per ora non accenna a cambiare toni. Prima in commissione, poi in Aula, il nostro impegno sarà quello di difendere le scelte fatte per il territorio. La beffa va evitata e il timone è nelle mani del centrodestra che ora deve decidere se è arrivato il momento di dismettere i panni dei masanielli accusatori e indossare quelli degli amministratori che hanno responsabilità di governo».
 
.