HOME > NOVITA'

​Enti locali: Cosolini (Pd), cdx inadeguato, sotto le regalie il nulla

pubblicato il 25 luglio 2018

«Dopo quattro anni di contestazione, non aver nessuna idea su cosa fare sugli enti locali è assolutamente un segno di inadeguatezza. Roberti viene in Aula a parlare di macerie, ma non ci da nemmeno delle indicazioni di fondo su cosa vogliono fare dopo la demolizione in atto e spacciando una regalia ai Comuni anti Uti come un risarcimento per presunte penalizzazioni».
A dirlo è consigliere regionale del Pd, Roberto Cosolini commentando l'intervento in Aula dell'assessore alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti sul ddl assestamento.
«Viene da chiedersi su cosa il centrodestra ha basato il dissenso in questi quattro anni, se ora arrivano in Aula senza uno straccio di proposta per il futuro. In generale, picconare l’assetto delle Uti in assenza di un’alternativa, vuol dire assumersi una grave responsabilità politica perché questo comportamento è irresponsabile dal punto istituzionale».
Inoltre, replicando a Roberti Cosolini sostiene che «non è vero che ci sono stati cittadini di serie A e cittadini di serie B perché i servizi sono stati assicurati in tutti i Comuni. Questa è una forzatura inammissibile della Giunta Fedriga. Noi, convinti dell'opportunità che i Comuni si uniscano, abbiamo scelto di incentivare lo sforzo di coloro che hanno deciso di intraprendere un percorso di unione».