HOME > NOVITA'

Sanità: Santoro (Pd), Aziende in rosso è un altro fallimento della Giunta

pubblicato il 10 ottobre 2018

TRIESTE. 10.10.18. «La Giunta Fedriga e in particolare due assessori, quello alla Salute e quello alle Finanze hanno toppato e pubblicamente vendono il loro fallimento come ennesima causa della nostra riforma». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro intervenendo nel dibattito sui conti della Sanità. «La situazione finanziaria delle aziende sanitarie poteva e doveva essere risolta in fase di assestamento di bilancio a luglio. Così è sempre stato fatto da quando gestiamo la sanità. A dicembre si fissano le spese e a luglio si interviene in funzione della spesa semestrale. Questo viene fatto soprattutto per l'imprevedibilità della spesa farmaceutica. Ma la verità è che questa Giunta non ha idea di come gestire alcunché, lo nasconde e poi difronte ai problemi pensa di auto assolversi dando la colpa a chi c'era prima. Inizino a lavorare e prendersi le proprie responsabilità». Inoltre Santoro ricorda che «prima dell'estate e dell'assestamento abbiamo chiesto che venissero auditi in terza commissione i direttori generali delle aziende. Questo avrebbe sicuramente aiutato a inquadrare la situazione economica e i bisogni delle singole aziende, evitando ora di trovarci in una situazione in cui, se non si interviene, ci potremmo trovare addirittura commissariati. Non ci hanno dato retta, hanno voluto far finta di nulla, mettendo la polvere sotto il tappeto probabilmente per nascondere la mancanza di idee. Questo è un comportamento irresponsabile che chi governa non può permettersi. Resta sempre ferma la nostra richiesta di audizione, diano seguito ai loro proclami di ascolto e permettano ai direttori delle aziende di essere sentiti in Consiglio».