HOME > NOVITA'

Maltempo: Conficoni (Pd), Governo finanzia 30 opere idrauliche, il Fvg resta a piedi

pubblicato il 16 novembre 2018

16.11.18. «Per la prevenzione dei rischi idraulici il Fvg sparisce dalle cartine geografiche. Il Governo nazionale finanzia con 250milioni di euro 30 opere in tutta Italia e della nostra regione non c'è traccia». A denunciarlo è il consigliere regionale del Pd, Nicola Conficoni in riferimento al fatto che il Piano invasi licenziato la scorsa settimana dalla Conferenza unificata Stato - Regioni non contempla la realizzazione di alcun intervento in Friuli Venezia Giulia.
«La Lega governa a Roma e Trieste ma, nonostante i recenti eventi calamitosi provocati dal maltempo abbiano evidenziato la necessità di potenziare i sistemi di difesa dal rischio idraulico, nessuna delle 30 opere finanziate con i 250 milioni stanziati dal Pd nell'ultima legge di bilancio, è localizzata nel nostro territorio».
In particolare, sottolinea Conficoni, «a essere cassata è stata la proposta, trasmessa dal distretto di bacino delle Alpi Orientali al ministero, di adeguare gli scarichi di fondo degli invasi di Ponte Racli, Cà Selva e Cà Zul nonché di realizzare una galleria scolmatrice tra questi ultimi due serbatoi montani per ottimizzarne la funzione anti piena».
Per questo, annuncia il consigliere dem, «abbiamo presentato una interpellanza per chiedere all'amministrazione regionale cosa ha fatto e cosa intende fare per favorire la realizzazione dell'intervento previsto dal Piano stralcio per la sicurezza idraulica del bacino idrografico del fiume Livenza. Procedere con la sua progettazione potrebbe aiutarci a cogliere nuove opportunità di finanziamento».