HOME > NOVITA'

Enti locali: Moretti (Pd), Roberti demolisce senza idee sostitutive

pubblicato il 18 novembre 2018

18.11.18. «Demolire quello che già esiste resta il mantra della Giunta regionale. Sugli Enti locali, oggi non si sa cosa la giunta regionale abbia in testa, se non il solito slogan "è sempre colpa di quelli di prima"». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Diego Moretti commentando il recente incontro tra l’assessore alle Autonomia locali, Pierpaolo Roberti e i sindaci dell’isontino.
«L’incontro è finito per essere per il trio Ziberna, Cisint e Felcaro l’ennesimo comizio-passerella contro il centrosinistra. Come Pd e csx siamo d'accordo solo su una cosa: l'isontino non si tocca. Comincino a farlo sulla sanità, visto che stanno svendendo il territorio a Trieste in nome di non si sa che cosa. Oggi quello che propongono è un ritorno a uno sbiadito passato. La Regione vuole davvero intraprendere la strada che porta alla ricostituzione delle Province? Lo faccia, ha i numeri per farlo, si prenderanno le responsabilità su quello che sarebbe solo un passo indietro dal punto di vista dell’innovazione dell’impianto istituzionale del Fvg. Tornare indietro significherebbe ritornare al tempo in cui i Comuni recitavano ruoli da comprimari. Sul resto, oltre alla speranza di avere un'occasione di confronto con l'assessore Roberti fuori dai riflettori, da parte nostra restano i dubbi sull’elettività di questo indefinito organismo di area vasta».