HOME > NOVITA'

Sostegno reddito: Santoro (Pd), sulla Mia Riccardi ci ha dato ragione

pubblicato il 27 novembre 2018

27.11.18. «Sul fatto che la povertà non aspetta, pare che siamo tutti d'accordo. Tanto che oggi, in terza commissione, l'assessore Riccardi ha accolto le istanze della nostra mozione con la quale chiedevamo di “sbloccare” il sostegno al reddito previsto dalla Mia. Dopo l'iniziale congelamento, ora la Mia è stata finalmente “scongelata”». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro a margine della seduta della terza commissione.
Nei giorni scorsi il Gruppo del Pd aveva depositato una mozione con la quale si chiedeva alla Giunta regionale di dare continuità alla misura attiva di sostegno al reddito (Mia), e parallelamente di approfondire i dati della sperimentazione che evidenzino positività e criticità senza interromperla.
«Oggi l'assessore – fa sapere Santoro – riprendendo il contenuto della nostra mozione, ha comunicato che la Mia troverà un suo spazio all'interno della legge di stabilità attraverso un emendamento che introdurrà la norma per riattivare l'intervento. La nostra preoccupazione – ricorda la consigliera dem – era che migliaia di famiglie restassero senza il sostegno, in attesa delle decisioni del governo nazionale».
Nello specifico, attraverso la mozione che ha come primo firmatario il capogruppo Sergio Bolzonello, il gruppo Pd chiedeva alla Giunta di prevedere nella prossima legge di Stabilità 2019 una norma che ampli il periodo di sperimentazione della Mia fino ad almeno metà 2019 e comunque fino al momento di adozione definitiva da parte del Governo nazionale o regionale di strumenti sostitutivi. «Una risposta è arrivata dunque oggi dall'assessore, con l'impegno a riattivare la misura che in un primo momento non era stata ricompresa tra le priorità della maggioranza di centrodestra».