HOME > NOVITA'

Turismo: Marsilio (Pd), montagna svuotata dalle risorse finanziarie

pubblicato il 03 dicembre 2018

03.12.18. «Dalle meraviglie promesse in campagna elettorale, alla prima vera prova ci siamo ritrovati con una montagna svuotata delle risorse finanziarie». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Enzo Marsilio a margine dell'approvazione, in 1ª commissione, degli articoli della legge collegata alla manovra di bilancio 2019-2021 (ddl n.33) e della legge di stabilità 2019 (ddl n.34).
«Il centrodestra e in particolare il consigliere leghista Mazzolini avevano promesso una nuova epoca d'oro per tutti i poli della regione, con piste nuove, nuovi demani, potenziamenti un po' ovunque. E ancora, Mazzolini aveva promesso addirittura che attraverso Promoturismo Fvg la Regione avrebbe acquistato gli impianti di Sappada. Insomma, colate d'oro ovunque, salvo poi, alla prova dei fatti ritrovarsi con una finanziaria che prevede 6,5 milioni l'anno per i prossimi tre anni per gli impianti di risalita, soldi necessari a malapena a mantenere in esercizio gli impianti esistenti» attacca Marsilio. «Per la messa in sicurezza degli impianti dei poli sciistici – argomenta Marsilio – si passa da 35 milioni recuperati dal progetto Pramollo a meno di 25 milioni da dividere con banda larga e ricettività turistica su tutta la regione». A questo punto, conclude Marsilio, «saremmo curiosi di capire cosa il centrodestra e Mazzolini andranno a raccontare nei poli montani per spiegare tutto quello che non hanno fatto. E che non tirino in mezzo i danni del maltempo, perché quella è una partita differente» avverte infine Marsilio.