HOME > NOVITA'

Sanità: Moretti (Pd), 188 operatori nel limbo, Riccardi dica che fine faranno

pubblicato il 07 febbraio 2019

TRIESTE 07.02.19. «In un momento di forte incertezza per il personale della sanità, 188 vincitori del concorso per operatori socio sanitari sono stati abbandonati nel limbo, ancora in attesa dell'assunzione». A denunciarlo è il consigliere regionale del Pd, Diego Moretti che per fare chiarezza sui futuri esiti del bando indetto dell'Egas a fine 2017 per assegnare 188 posti di operatori socio sanitari (oss) agli enti e aziende del servizio sanitario regionale, ha presentato un'interrogazione al presidente della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga e all'assessore alla Salute, Riccardo Riccardi. I 188 posti, spiega Moretti, «hanno già una destinazione definita: 55 per l’Asuidu, 50 per l’Aas 2, 45 per l’Aas 5, 22 per l’Asuits, 7 per l’Aas 3, 6 per l’Irccs Cro di Aviano e 3 per l’Irccs Burlo Garofolo di Trieste».
«Per ora, l'unica cosa che emerge è che a causa della norma che impone alle Aziende sanitarie di ridurre dell’1,4 per cento il costo del personale, le singole Aziende sembra abbiano di fatto “congelato” tali assunzioni, attendendo disposizioni e valutazioni da parte dell’assessorato».
Va ricordato, continua Moretti, «che questi fabbisogni di personale sono stati a suo tempo segnalati dagli stessi enti come necessari al mantenimento dei servizi essenziali. Su queste assunzioni si erano dunque create legittime aspettative, considerato che mai fino a questi giorni c'era stato sentore di un “blocco”. Ora attendiamo dunque che Riccardi e Fedriga ci dicano con quali tempistiche potranno essere assunti i 188 vincitori del concorso».