HOME > NOVITA'

Comunicazione: Bolzonello (Pd), bavaglio Giunta Fedriga a stampa e democrazia

pubblicato il 28 maggio 2019

28.05.19. «Così come avviene a livello nazionale da parte del governo gialloverde, anche la Giunta Fedriga sta continuando inesorabile nel suo tentativo di mettere il bavaglio alla stampa. Per la prima volta nella storia di questa regione si è deciso di tagliare un elenco di professionisti dell'informazione, questo è un fatto sanguinoso per la democrazia». A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello che oggi ha presentato in Aula una mozione per chiedere il “ripristino della corretta operatività dell’Agenzia regione cronache (Arc) e Agenzia consiglio notizie (Acon).
«Con l’insediamento del nuovo direttore di Arc, nel gennaio 2019, è stata attuata una selezione restrittiva dei giornalisti già iscritti al servizio di mailing, abilitati a ricevere quotidianamente i lanci d’agenzia con le notizie della Giunta e del Consiglio regionale, escludendo tutti coloro che non fanno diretto riferimento a una testata, come per esempio i freelance, ma anche gli uffici stampa di gruppi consiliari, parlamentari, partiti e movimenti politici. In questo modo è stata stravolta la natura di un'agenzia che svolge un servizio istituzionale, in cui dovrebbe essere primaria la veicolazione, più ampia possibile, delle notizie proprio per integrare i principi di trasparenza degli atti politico-amministrativi degli organi di governo». Dal suo insediamento, continua Bolzonello, «Fedriga ha avviato una selezione di soggetti e testate più o meno gradite, con conseguenti atti intimidatori verso la stampa. È successo anche verso l'emittente regionale della Rai, rea a suo dire di aver dato notizia di una nostra conferenza stampa, verso l'Assostampa e verso l'ordine dei giornalisti».