HOME > NOVITA'

Vajont: Bolzonello (Pd), legge è strumento per ricordare e formare, ora Giunta gli dia gambe

pubblicato il 26 giugno 2019

26.06.19. «Sulla tragedia del Vajont era importante raggiungere la massima condivisione e così è stato. Come tutte le cose, la capacità di riuscire a dare un senso a questa legge sta nella testa e nelle gambe delle persone. La norma mette a disposizione un ottimo strumento per ricordare e formare i giovani, quindi ora sta alla Giunta dargli gambe per raggiungere l'obiettivo che il Consiglio ha dato in modo unanime». A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello commentando il voto espresso oggi dal Consiglio regionale sulla proposta di legge n. 39 Istituzione della “Giornata in ricordo della tragedia del Vajont” e del riconoscimento “Memoria Vajont” di cui è primo firmatario.
«L’unanimità del voto di oggi sull’istituzione della “Giornata in ricordo della tragedia del Vajont” e del riconoscimento “Memoria Vajont” è la dimostrazione della necessità di questo intervento, rispetto a questa tragedia che ha toccato profondamente la vita della nostra comunità. Da cittadino di questa regione, ancora prima che da consigliere regionale, ritengo questa legge come un contributo, sentito e non retorico, di restituzione civica e culturale a un territorio toccato da questa profonda tragedia.
Intervenendo in Aula, Bolzonello ha ulteriormente ricordato che «il senso di questo progetto di legge non si riduce a un'operazione meramente nostalgica, ma ha l'ambizione di essere qualcosa di propositivo e aperto al futuro. Attraverso la concessione di contributi per il sostegno alla realizzazione di ricerche, filmati, pubblicazioni, giornate di studio, mostre, visite guidate, percorsi didattici e manifestazioni potremo concretamente dare un contributo anche formativo».