HOME > NOVITA'

Regione Fvg: Moretti (Pd), cdx fermi poltronificio

pubblicato il 26 giugno 2019

 26.06.19. «È arrivato il momento di dire basta al poltronificio che da un anno a questa parte garantisce a una serie di amici dell'attuale amministrazione ruoli e posti nelle società partecipate. Faccio un appello al centrodestra perché faccia un passo indietro sulla prossima nomina, per la prima volta nella storia della Regione, del portavoce del presidente del Consiglio regionale». A dirlo è il consigliere del Pd, Diego Moretti primo firmatario di una mozione per il “Contenimento dei costi della politica: opportunità, competenza e professionalità nelle scelte e negli incarichi affidati dalla Regione Fvg”.
«La mozione presentata dal Pd serve a mettere in evidenza le palesi contraddizioni e le scelte sbagliate che stanno portando avanti sia Fedriga, sia il resto del centrodestra. Si pensi all'aumento dei cda: dove i componenti erano 3, ora sono 5, dove c'era un amministratore unico si sono creati cda ex novo. Appare evidente come la maggioranza, probabilmente per dare seguito a promesse fatte in campagna elettorale, aumenta i posti a disposizione, accontentando così amici e amici degli amici».
Attraverso la mozione, conclude Moretti, «chiediamo che si faccia un passo indietro su tale linea».
Inoltre, continua Moretti, «c'è l'ultima trovata del cdx, quello della prossima introduzione della figura del portavoce del presidente del Consiglio, che non è mai esistita, creata dunque su misura dal centrodestra. Anche su questo chiediamo che ci sia un ripensamento: pur essendo norma, si tratta di un palese errore quello di inventarsi nuove figure che non sono mai esistite e delle quali il Consiglio non sente alcun bisogno visto anche il ruolo del presidente del Consiglio che è un ruolo superpartes e terzo rispetto alla Giunta».