HOME > NOVITA'

Maltempo: Gruppo Pd, accanto a emergenza serve prevenzione e intervento su economia comparto boschivo

pubblicato il 02 luglio 2019

 02.07.19 «Oltre ai necessari interventi riguardanti l'emergenza, il comparto boschivo ha bisogno di un'azione economica strutturata che abbracci in maniera intersettoriale sia le grandi imprese, sia quelle che fanno parte della microfiliera, non solo legate all'agricoltura, ma anche al comparto industriale e artigianale. In questo modo si potrebbero dare risposte sia in termini di lavoro, sia in termini ambientali». Lo ha detto il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello, intervenuto insieme ai consiglieri regionale del Pd, Nicola Conficoni e Mariagrazia Santoro all'audizione odierna degli assessori Riccardi, Zannier e Scoccimarro sulla situazione conseguente agli eventi meteorologici che hanno colpito la Regione a fine ottobre 2018.
La consigliera Santoro ha sottolineato «l'importanza del ripristino e della ripiantumazione dei luoghi colpiti dal maltempo. È importante cogliere l'occasione per ristabilire alcuni habitat che hanno fatto perdere valore all'ecosistema complessivo. Questo va fatto anche nell'ottica della necessaria sicurezza idraulica e idrogeologica perché l'imboschimento incontrollato ha portato alla non possibilità di presidiare i territori, fino ad arrivare alle conseguenze nefaste provocate dalla forte ondata di maltempo dello scorso ottobre». Inoltre Santoro ha evidenziato la necessità di «rafforzare il servizio manutenzioni della Regione chiedendo allo Stato la deroga alle assunzioni proprio nell’ottica dell’emergenza. Rafforzare il servizio significa permettere la moltitudine di piccoli ripristini difficilmente appaltabili alle imprese esterne».
Infine Conficoni ha sottolineato una serie di preoccupazioni, riguardanti in particolare il Friuli Occidentale, con riferimento alla «viabilità forestale, in particolare quella delle valli Cimoliana e Settimana, il risarcimento dei danni non solo materiali ma per i mancati incassi delle attività, come ì i rifugi), gli sghiaiamenti per la prevenzione con in particolare attenzione alla situazione di Barcis».