HOME > NOVITA'

Ferriera Ts: Cosolini (Pd), Giunta Fedriga chiarisca futuro lavoratori

pubblicato il 09 luglio 2019

09.07.19. «Sulla chiusura dell'area a caldo della Ferriera entro la primavera 2023 abbiamo già avuto modo di ascoltare le intenzioni dell'assessore Scoccimarro, intervenuto venerdì in una tv locale. Sarebbe bene che chiarisse su cosa si basa questa sua previsione e quali contromisure verranno adottate per i lavoratori». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Roberto Cosolini commentando le dichiarazioni dell'assessore regionale all'Ambiente, Fabio Scoccimarro in merito al dialogo con Siderurgica Triestina per la previsione di chiusura dell'area a caldo della Ferriera di Servola.
«L'assessore chiarisca se c’è l’avvio concreto di un tavolo per la chiusura dell’area a caldo oppure semplicemente l’aspettativa di un’alienazione da parte di Arvedi dell’area ad altra attività nel campo della logistica. Nel primo caso le parti sociali sono informate? Esiste un cronoprogramma per arrivare a un Accordo sul futuro dell’area?» chiede Cosolini. «In ogni caso è prioritario chiarire quali soluzioni si prospettano per il futuro occupazionale di alcune centinaia di lavoratori tra occupati diretti e indotto. Finora l’amministrazione regionale, al tavolo sulle emergenze occupazionali di Trieste, ha ritenuto di escludere dal computo delle situazioni a rischio proprio la Ferriera. È lecito attendersi che dopo affermazioni così perentorie di un esponente della Giunta Fedriga, oggi questa posizione debba essere senza indugio rivista data la concreta possibilità non a lungo termine di perdita del posto di lavoro per qualche centinaio di lavoratori».