HOME > NOVITA'

Enti locali: Iacop (Pd), Giunta senza soluzioni e i Comuni pagano

pubblicato il 02 settembre 2019

 02.09.19 «Le problematiche dei segretari comunali conferma, ancora un volta, quello che da un anno e mezzo continuiamo a segnalare: la necessità di affrontare il tema della collaborazione intercomunale. La giunta Fedriga, tra tira e molla e rimpalli di responsabilità, dimostra tutta la sua incapacità nel trovare una soluzione strutturata, provocando così forti ed evidenti disagi ai Comuni». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Franco Iacop commentando la situazione di difficoltà dei Comuni a fronte della mancanza dei segretari comunali.
«Oggi leggiamo le dichiarazioni dell'assessore Roberti che da qualche giorno ha assunto le competenze al personale, il quale scarica sul collega Callari, che prima deteneva tali deleghe, incapacità o non conoscenza del problema della carenza di segretari comunali» attacca Iacop che aggiunge: «Oltre che aiutarci a comprendere perché le deleghe siano state tolte a Callari, in questo scarica barile interno all'esecutivo, diventa ancora più evidente che la Giunta e Roberti in primis sono incapaci di affrontare il tema della collaborazione intercomunale in maniera definitiva e con regole chiare».
Secondo Iacop, «dopo un anno e mezzo di governo, tra proclami sulla sicurezza e smontaggio delle forme associate di gestione dei servizi intercomunali, nulla si è fatto e nulla si è proposto per la soluzione di quelli che evidentemente si presentano come modelli necessari di associazionismo. Attendiamo ancora di conoscere le tanto annunciate nuove Provincie e capire se mai, attraverso di esse, si potrà pensare di affrontare il tema della carenza dei segretari comunali. Ricordo che da assessore della Giunta Illy affrontammo il tema della regionalizzazione della figura dei segretari comunali, proprio in ossequio all’Autonomia regionale, progetto poi abbandonato dalla successiva Giunta Tondo. Allo stato attuale rimaniamo tutti in attesa, con la prospettiva che ognuno si dovrà arrangiare da solo e il rischio di dover mettere definitivamente da parte una visione strategica associata».