HOME > NOVITA'

Pordenone: Conficoni (Pd), Fi guardi in casa propria prima di sfidare il Governo

pubblicato il 11 settembre 2019

11.09.19. «Il tempismo con il quale Forza Italia si sveglia da un lungo torpore, invitando il Governo nazionale, appena insediatosi, a finanziare subito la costruzione del nuovo ponte sul Meduna è davvero paradossale. Nell'intorpidimento, evidentemente, faticano a ricordare che nel 2012, proprio il “loro” assessore Riccardi tagliò i fondi precedentemente stanziati dalla Giunta Illy per finanziare l'opera». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Nicola Conficoni commentando le dichiarazioni degli esponenti pordenonesi di Forza Italia riguardo alla richiesta al Governo Conte bis di finanziare la costruzione del nuovo ponte sul Meduna.
«Prima di battere cassa a Roma, dovrebbero sollecitare il Comune di Pordenone a sbloccare la progettazione dell’atteso intervento, spesata dalla Giunta Serracchiani attraverso l’Uti, ma ferma ormai da qualche mese. Giova, inoltre, ricordare che la Regione ha promosso investimenti come la tangenziale sud di Udine (130 milioni di euro) e la circonvallazione sud di Pordenone (35 milioni di euro) ben più onerosi del nuovo ponte sul Meduna, che dovrebbe costare circa 20 milioni di euro. Speriamo, dunque, che la sfida lanciata allo Stato, cui l’assessore Pizzimenti ha chiesto di finanziare la sistemazione dell’intera ss13 tra Udine e Pordenone, non diventi un alibi per giustificare la mancata realizzazione di un’opera tanto prioritaria quanto alla nostra portata».