HOME > NOVITA'

L.elettorale: Bolzonello (Pd) con referendum sparisce cdx, resta solo la Lega

pubblicato il 25 settembre 2019

25.09.19 «Prendiamo atto che il centrodestra non esiste più, resta solo la Lega. Berlusconi non è più il capo di Forza Italia e i moderati hanno ceduto a Salvini. Meglio evitare figuracce che qualcuno potrebbe non perdonare e serrare i ranghi, meglio assecondare il capitano della Lega che chiedeva pieni poteri e oggi li esercita sulle Regioni del Nord, tutte insieme piegate al diktat lanciato da Pontida. E così il Fvg svende l’autonomia e come le altre Regioni viene utilizzata come strumento di lotta politica». A dirlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello intervenendo nel dibattito sul quesito referendario abrogativo in senso maggioritario della legge elettorale nazionale.
«Le priorità non sono più il lavoro, i cittadini, le imprese. La priorità è servire il progetto salviniano. E che lo faccia Fedriga, ormai siamo abituati, ma che a fargli buona compagnia ci siano anche alcuni alleati, sancisce un definitivo abbandono di un necessario presidio moderato. Tutto fatto in fretta e furia, tutto contingentato, forzando tempi e procedure per approvare, senza alcun dibattito, un referendum sulla legge elettorale nazionale».