HOME > NOVITA'

L. elettorale: Iacop (Pd), Fi e Progetto Fvg siano coerenti su metodo proporzionale

pubblicato il 29 ottobre 2019

29.10.19 «Ora che testo e titolo del quesito referendario voluto dalla Lega sono assolutamente chiari, sarebbe il caso che i partiti di maggioranza, Forza Italia e Progetto Fvg, facessero altrettanta chiarezza sulla loro posizione, facendo possibilmente coincidere la loro posizione politica con il voto in Aula, sgombrando il campo da palesi contraddizioni e incoerenze politiche». Lo ha detto il consigliere regionale del Pd, Franco Iacop intervenendo in Aula durante il dibattito sulla delibera integrativa del referendum abrogativo sulla legge elettorale.
«Le posizioni dei due principali gruppi di maggioranza, che sostengono la Lega, tradiscono una coerenza di fondo. Da un lato, Forza Italia vota a favore di un referendum che mira all'abolizione della quota proporzionale dalla legge elettorale e poi parallelamente presenta una mozione che sottolinea l’importanza della salvaguardia della rappresentatività della pluralità politica in Parlamento, proprio attraverso la previsione di una quota proporzionale. Dall'altro, Progetto Fvg, attraverso il suo leader politico si è espresso in modo in inequivocabile a favore del proporzionale».
Secondo Iacop, «prima di avventurarci in una proposta referendaria, serviva fare una proposta coerente con il concetto scritto nella mozione. Un passaggio fondamentale per il Fvg e per la sua autonomia e specialità è proprio quello sulla rappresentanza della nostra regione nella nuova assemblea nazionale dove dobbiamo trovare lo spazio per le rappresentanza delle condizioni di specialità del Fvg. In questo passaggio è mancata la coerenza dei due partiti di maggioranza, ora che i veli sono caduti, la loro posizione è chiara, obbedire alla Lega viene prima della tutela dell'autonomia del Fvg, piegato ai diktat nazionali della Lega».