HOME > NOVITA'

Sanità: Santoro (Pd), cdx cala la maschera, prima il privato del pubblico

pubblicato il 05 dicembre 2019

05.12.19. «Il centrodestra ha tolto la maschera: rafforzare la sanità pubblica non è tra le loro priorità, meglio rivolgersi prima al privato». A dirlo è la consigliera regionale Pd, Mariagrazia Santoro, relatrice di minoranza del ddl 70 “Riforma sanitaria”.
«Il rafforzamento della sanità pubblica deve essere il primo obiettivo a cui dobbiamo guardare». È quanto ha chiesto il Pd attraverso un emendamento al ddl 70, «che puntava a un impegno per dare forza, come crediamo sia naturale, al pubblico, convinti che sia giusto far crescere le professionalità e le strutture pubbliche».
Secondo Santoro, «il problema è che non sostenendo il pubblico adeguatamente si rischia di aggravare seriamente la carenza del personale, tra medici di base, specialisti, i sotto-organici nelle professioni sanitarie, il tema della demografia professionale e, non neghiamolo, la fuga che c’è verso il privato a causa della demotivazione e degli eccessivi carichi di lavoro progressivi». «Riteniamo fondamentale un impegno straordinario nella formazione del capitale umano alle nuove logiche organizzative e gestionali e per costruire una nuova classe dirigente. Questo – conclude Santoro – è il primo grande investimento da fare, sia per ridare dignità a chi oggi lavora in sanità e ha bisogno di un aiuto immediato, reale e tangibile, sia perché altrimenti non si intravede un futuro per il sistema pubblico».