HOME > NOVITA'

Regione Fvg: Cosolini (Pd), SemplificaFvg non semplifica nulla

pubblicato il 30 gennaio 2020

TRIESTE 30.01.20 «La prima semplificazione è non perdere tempo per fare leggi che non servono. Più che una leggina su una presunta semplificazione abbiamo bisogno di politiche, finora mancate nell’orizzonte del centrodestra, che accantonino normette spot capaci solo di complicare i processi amministrativi, adottino il metodo dei testi unici organici e che coinvolgano le diverse realtà sociali, nel percorso di costruzione delle norme». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Roberto Cosolini commentando il ddl 79 “SemplificaFvg 2020” in discussione oggi in Consiglio regionale.
E ancora, aggiunge Cosolini, relatore di minoranza del ddl 79, «ciò che esce da questa norma è da un lato l'istituzione di un comitato di semplificazione dimenticando che un comitato esiste già. Dall'altro l'affermazione che una legge sulla semplificazione “si farà”. Non serviva una legge per fare queste due cose. L'unica utilità di questo provvedimento è permettere alla Giunta di fare propaganda continuando con la politica dei grandi annunci. Peccato che a tutti questi annunci non siano seguiti risultati concreti».