HOME > NOVITA'

Protezione civile: Santoro (Pd), sicurezza Latisana garantita con rafforzamento argini e innalzamento ponte su Tagliamento

pubblicato il 05 febbraio 2020

TRIESTE 05.02.20 «La priorità assoluta è la sicurezza dei cittadini che vivono a ridosso del Tagliamento. E in questo senso, in continuità con il lavoro svolto nella passata legislatura, abbiamo appreso con soddisfazione che stanno proseguendo i lavori sul ponte di Latisana e di rafforzamento degli argini». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro che oggi, nel corso delle audizioni in IV commissione del segretario generale dell’Autorità di bacino distrettuale di Venezia sulle problematiche inerenti il bacino idrografico del Tagliamento, ha posto la questione della messa in sicurezza degli centri abitati dei Comuni vicini al corso d'acqua.
«A seguito delle risposte dei tecnici dell'Autorità di bacino, vanno rassicurati i Comuni del medio e alto corso: l'accordo di mitigazione previsto con il ministero e la protezione civile nazionale utilizzerà lo strumento del “Contratto di fiume”. Uno strumento nuovo di partecipazione che quindi non farà passare nulla sulla testa dei territori, con la supervisione del capo della Protezione civile nazionale, Borrelli». Inoltre, aggiunge Santoro, «vanno rassicurate anche le comunità di Latisana e San Michele al Tagliamento sul fatto che i lavori previsti dall’aggiornamento dell’accordo quadro con lo Stato del 2017, sono lavori vitali al fine di una sicurezza contro le emergenze idrogeologiche. Alzare il ponte stradale – conclude – è un'opera rilevante, e false sono le illazioni di spostamento ideologico dei fondi dall’alto al basso corso. Il percorso individuato dall'assessore regionale Scoccimarro avrà il nostro supporto proprio perché, nel segno del buon senso, va in continuità con il nostro operato nella precedente legislatura e mira a coinvolgere tutti i soggetti interessati sotto la direzione scientifica qualificata dell’Autorità di bacino Nazionale».