HOME > NOVITA'

Sanità: Conficoni (Pd), bilancio positivo Nue fa cambiare idea a chi lo combatteva

pubblicato il 11 febbraio 2020

TRIESTE 11.02.20 «Con il positivo bilancio del Numero unico di emergenza 112, possiamo sperare che la campagna elettorale sia finita, soprattutto ora che l'assessore Riccardi sostiene la sua bontà». A dirlo è il consigliere regionale del Pd, Nicola Conficoni commentando i dati riguardanti l'attività nel 2019 del Numero unico di emergenza 112 in Friuli Venezia Giulia, diffusi oggi dalla Regione Fvg, durante un open day alla Protezione civile a Palmanova (Udine) in occasione della Giornata europea del Nue 112.
«Dopo una legislatura passata a combattere a testa bassa il Nue, oggi finalmente sentiamo dire dalla Giunta regionale che “l'esperienza innovativa del 112 può garantire il raggiungimento di un sistema sempre più sicuro”. Adesso che è stato spiegato all'assessore come funziona il sistema, giustamente lo difende, così come aveva fatto il suo dirigente dell'agenzia Arcs. Naturalmente, dalla sua partenza nel 2017 ci sono stati dei correttivi e migliorie che anche noi abbiamo sostenuto: ora la nostra posizione è diventata anche quella di Riccardi, il sistema non va stravolto ma migliorato».
Oggi, continua Conficoni, «se capita un blackout e interviene la centrale di Brescia, anche per Riccardi fa tutto parte di un iter, salvo la volontà di riportare il backup in regione. Certo, governa lui. Nelle stesse condizioni e a parti invertite, partivano scudisciate sanguinose contro il centrosinistra e “consigli” che parevano minacce indirizzate al direttore della Protezione civile regionale. Siamo lieti che il clima ora sia cambiato e che adesso la centrale sia diventata d'improvviso un'eccellenza».