HOME > NOVITA'

Coronavirus: Iacop (Pd), via risorse da leggi spot, si usino per personale sanità e economia

pubblicato il 07 marzo 2020

TRIESTE 07.03.20 «Si prelevino le risorse economiche stanziate per operazioni bandiera, come telecamere, bonus bellezza o per il cosiddetto emendamento Bibbiano e le si destinino al rafforzamento del personale sanitario e per creare i fondi necessari per il sostegno dell'economia». È questo l'appello che il consigliere regionale del Pd, Franco Iacop, in quarantena nella propria abitazione, rivolge alla Giunta regionale e al centrodestra come contromisure per l'emergenza coronavirus.
«Anche dall'isolamento i consiglieri del Pd stanno valutando le misure urgenti da assumere per dare un sostegno all'economia e al turismo in questo momento di crisi causato dall'emergenza Coronavirus. Oggi che l'assessore Bini si fa fotografare in tuta nel suo ufficio, intento a lavorare, ribadiamo che da tempo stiamo sottolineando la necessità di interventi, ancor prima scoppiasse l'emergenza e anche quando lui era in ferie proprio alla vigilia della discussione in Aula della legge SviluppoImpresa. La nostra responsabilità, come sempre garantito, è quella di portare un contributo con spirito solidare e di condivisione, soprattutto oggi che l'emergenza è alta e che il contagio è arrivato anche negli ospedali».
La richiesta del Pd, continua Iacop, «è che nel provvedimento che dovrà essere preso per rispondere all'emergenza covid19 ci sia la volontà del centrodestra di recuperare tutte le risorse necessarie da leggi bandiera come i 18milioni messi sulle telecamere (con pochissime richieste dagli enti locali), i sei milioni sul bonus bellezza (per il quale non c'è nemmeno un regolamento), i soldi stanziati la scorsa estate nell'assestamento per il cosiddetto emendamento Bibbiano oppure il milione e mezzo messo sul progetto “Art for 17 global goals”».