HOME > NOVITA'

Coronavirus: Gruppo Pd, rafforzare difesa fronte sanitario territoriale

pubblicato il 13 marzo 2020

TRIESTE 13.03.20 «Il fronte dei medici di base e dei farmacisti, in prima linea nell'emergenza coronavirus, va protetto con ancora maggior forza. La battaglia si vince dal territorio. Accanto a questo, nell'ipotesi di ulteriore diffusione del virus si creino ospedali covid19». È questo l'appello che il gruppo regionale del Partito democratico, rivolge alla Giunta regionale come ulteriori contromisure per l'emergenza coronavirus.
«Nell’esprimere vicinanza, solidarietà e profonda riconoscenza agli operatori sanitari in prima linea, anche alla luce dell'appello della Fimmg e del caso dell'ambulatorio di Sacile chiediamo venga fatto un passo avanti fondamentale nella gestione dell’emergenza sanitaria. In un periodo in cui si attua giustamente il telelavoro, è impensabile che non si metta in atto il trasferimento della ricetta elettronica integrale dai medici di medicina generale alle farmacie. Servono regole ancora più ferme nell'accesso ad ambulatori e farmacie perché “la battaglia si vince nei territori...c'è da coinvolgere di più la medicina territoriale per ridurre la portata del virus”, non lo diciamo noi, ma uno dei massimi infettivologi, Massimo Galli, dell'ospedale Sacco di Milano».
Accanto alla difesa del fronte sanitario territoriale, «chiediamo che ci sia una piena informazione e condivisione da parte della direzione centrale Salute sulle strategie di gestione dell'emergenza sanitaria in Fvg: dalla previsione di ulteriori posti letto nelle terapie intensive, sino all'individuazione in via esclusiva delle strutture ospedaliere al trattamento Covid19, come stanno facendo altre Regioni».