HOME > NOVITA'

Sport: Bolzonello (Pd), grazie a condivisione trasversale Pordenone calcio trova casa

pubblicato il 10 giugno 2020

TRIESTE 10.06.20 «La possibilità di creare una “casa” per il Pordenone Calcio nello stadio Tonon di Fontanafredda, in attesa della costruzione di un nuovo stadio di proprietà della società, è un obiettivo raggiungibile. Grazie all'impegno trasversale da parte del Consiglio regionale e del presidente Fedriga, entro il prossimo autunno i rammarri potranno rientrare nella Destra Tagliamento». Ad annunciarlo è il capogruppo del Pd, Sergio Bolzonello che insieme a tutti i consiglieri regionali eletti nel collegio di Pordenone ha presentato un emendamento alla legge omnibus (ddl 93) per concedere un finanziamento al Comune di Fontanafredda (Pn) per adeguare lo stadio comunale Omero Tognon al campionato di serie B in cui milita il Pordenone Calcio e che sarà ospite allo stadio Rocco di Trieste per questo finale di stagione.
«Questo risultato – commenta Bolzonello – deriva da un'iniziale condivisione da parte del presidente del Pordenone, Lovisa, del sindaco di Pordenone, Ciriani e del sottoscritto sul fatto che dopo questo periodo di ospitalità allo stadio Rocco di Trieste restava come obiettivo quello di ritornare nel Friuli Occidentale. La soluzione ottimale, in attesa della costruzione del nuovo stadio, risulta essere l'impianto di Fontanafredda, per il quale il sindaco Pegolo ha fin da subito dato disponibilità. A lui, alla sua amministrazione e al Fontanafredda Calcio va inviato un grande grazie per aver compreso la situazione. Questo primo stanziamento è una necessaria risposta al territorio pordenonese che si è potuta concretizzare grazie all'aiuto di tutte le forze politiche presenti in regione e sul territorio pordenonese. In particolare rivolgo un ringraziamento al presidente della Regione, Fedriga, al sindaco Ciriani e al collega Polesello che con il sottoscritto si è adoperato perché in poche ore si arrivasse al primo stanziamento, senza aspettare l'assestamento di bilancio, che avrebbe posticipato i lavori, facendo attendere tifosi e squadra fino a gennaio 2021. Così, invece, con questo primo intervento si stanzieranno i primi 600mila euro necessari per far partire subito i lavori di adeguamento, con la previsione, poi, di un secondo intervento finanziario nell'assestamento di bilancio di luglio».