HOME > NOVITA'

Sanità: Gruppo Pd, grazie a noi aperto confronto su Asfo, su personale attendiamo certezze

pubblicato il 23 luglio 2020

23.07.20 «I fronti aperti e le diverse preoccupazioni sulla sanità pordenonese sono finalmente arrivati a un punto di confronto grazie all'audizione in commissione del direttore dell'Asfo Polimeni chiesta dal Pd e sostenuta da tutti i gruppi di opposizione. Le risposte arrivate, però, hanno solo parzialmente soddisfatto i nostri quesiti: ora attendiamo maggiori certezze soprattutto sul personale, sulle liste di attesa e sul futuro della sanità pordenonese». A dirlo sono i consiglieri regionali del Pd eletti nel collegio pordenonese, il capogruppo Sergio Bolzonello con Nicola Conficoni e Chiara Da Giau, a margine dell'audizione in 3ª commissione del direttore generale dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale, Joseph Polimeni richiesta da Bolzonello (primo firmatario) e da tutti i consiglieri di opposizione.
Insieme al nodo sul personale, che ha fatto scaturire uno sciopero che si terrà domani, continuano i consiglieri dem, «restano da sciogliere quelli riguardanti il recupero delle prestazioni interrotte in seguito alla diffusione dell’epidemia e diverse strutture sul territorio come il punto di primo soccorso di Maniago, la cui utilità è stata messa in discussione, l'Rsa di Sacile, dove la trasformazione in reparto covid avviene a parità di risorse e dunque non è una occasione di potenziamento della sanità liventina. Complessivamente riteniamo sia necessario un maggiore coinvolgimento del territorio e auspichiamo un ulteriore coinvolgimento del Consiglio regionale anche sulla destinazione dei padiglioni A e B dell'ospedale di Pordenone».