HOME > NOVITA'

Trasporti: Moretti (Pd), Regione Fvg non paga aziende tpl

pubblicato il 23 luglio 2020

TRIESTE 23.07.19 «Nonostante gli impegni presi e i soldi derivanti dallo Stato già in cassa, quasi 4milioni di euro, la Regione Fvg non paga quanto dovuto alle aziende del trasporto pubblico locale per i rinnovi contrattuali relativi al 2004-2007. Una situazione incomprensibile che in questo momento aggrava ulteriormente una situazione già difficile, a causa dei mancati introiti derivanti dalla chiusura dei mesi scorsi dovuta dall'emergenza sanitaria coronavirus». A denunciarlo è il vice capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Diego Moretti, firmatario di un'interrogazione attraverso la quale chiede alla Giunta Fedriga di fare chiarezza sulle risorse statali destinate ai rinnovi contrattuali a favore delle aziende del trasporto pubblico locale.
«A seguito di diverse normative, lo Stato ha riconosciuto e garantito il cofinanziamento agli oneri a carico delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano per il rinnovo del secondo biennio economico del contratto collettivo 2004-2007 relativo al settore del trasporto pubblico locale. Complessivamente, per le quattro imprese di trasporto (Saf, Trieste Trasporti, Atap e Atp) sono stati stanziati 3milioni 946mila euro che però la Regione, a fine 2019, ha comunicato non voler trasferire. A seguito di questa incomprensibile decisione, Saf e Trieste Trasporti hanno avviato le azione legali verso la Regione e la pordenonese Atap pare sia in procinto di farlo. Solo la goriziana Atp, non si sa per quali motivi, pare non abbia intenzione di procedere con azioni legali a tutela della Società stessa e del suo diritto a ricevere le somme di sua spettanza. Ciò preoccupa molto il personale delle aziende di Tpl e le stesse aziende per una scelta senza alcuna logica giuridica».